Peccato che sia maschio

Eh sì, questa deliziosa fanciulla è Andrej Pejic, un modello che sfila sia in abiti maschili che femminili.

Ma non è di lui che voglio parlare.

Sto organizzando una festa fetish il 3/5 a Genova. Tra le varie email me n’è arrivata una che mi sta facendo riflettere. Avevo calcolato l’eventualità che accadesse ma non pensavo così presto.

Mi ha contattata una coppia uomo+trav chiedendomi se possono entrare come coppia o se verranno considerati due single. Devo valutare i pro e i contro.

Moralmente per me se uno si sente donna va trattato come tale (e mi sembra il caso in questione perchè altrimenti non mi avrebbero posto la domanda), ma ci sono altri fattori, prima di tutto perchè il locale dove si organizza la festa non è mio, quindi andrei a fare un danno economico seppur minimo al locale, che immagino guardi l’anagrafica. Premetto che poi magari non c’è nessun problema, non ci ho ancora parlato. Sempre per il discorso locale, mi chiedo se data la crisi economica non possa accadere che dopo questo episodio arrivino maschi vestiti da donna per spendere meno.

Per la questione riuscita della festa, a me personalmente un’organizzazione che fa questo genere di riflessioni e prende in considerazione l’idea di far entrare in base all’identità sessuale piacerebbe. Solo che c’è l’ipocrisia che se mi si presenta Teena Brandon al locale e le dico “son 50 fette” invece che 20 improvvisamente cambia idea e comincia a voler far valere i suoi diritti di portatrice di vagina.

Poi ci sono appunto gli uomini che si sentirebbero discriminati solo perchè si imbarazzano a vestirsi da donna per spendere meno.

Sia chiaro, il problema all’interno del locale sarebbe minimo in questo caso specifico, la trav in questione mi sembra una persona ragionevole e non credo possa sentirsi offesa se i maschi etero presenti nel locale la snobbano proprio in quanto etero, penso sappia come funziona. E se poi è molto femminile come il ragazzotto qui in alto, non vorrei che qualche ometto poco comunicativo si sentisse “truffato”.

Sono decisamente confusa, chiedo suggerimenti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Peccato che sia maschio

  1. Syuzee ha detto:

    Benvenuta nella palude del conflitto fra sesso e genere… questione spinosissima ;o)))
    Per come la vedo io, se qualcuno ha il fegato (non farmi dire “le palle ;o) per girarsi genova en femme e venire al locale così “conciata” un qualche piccolo diritto ad un trattamento di favore se lo merita… in genere le donne pagano meno come incentivo (ce n’è sempre troppo poche)… sicura che sia il caso tuo? Cioè che a far pagare di meno le donne “bio” ne venga un numero maggiore? Altrimenti prezzo “politico” e fisso per tutti, indipendentemente da sesso, colore, e numero degli arti ;o)

    Kisses

    Sy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...